ALL YOU NEED IS ECUADOR (italiano)


Italian version (gratzie Rosita Alemán!)




Aldilà del suo meraviglioso paesaggio e dei suoi animali colorati che sembrano trasportati qui con una macchina del tempo (tutto questo rischia ogni giorno di andare perso per colpa dell'uomo), L’Ecuador è un posto che qualsiasi turista a cui piaccia la correttezza politica e il romanticismo deve visitare.
Non è uno scherzo: L’Ecuador è stato sempre un paese corretto nei confronti delle altre nazioni. Un vicino gentile e persino naif. Come risultato di questa correttezza ha perso più della metà del suo territorio a causa di guerre e armistizi con la Colombia e il Perù.  La poca foresta amazzonica rimasta in proprietà della nostra nazione è stata quasi distrutta da aziende petrolifere che hanno creato molto più inquinamento che ricchezza. Bontà loro.
Non siamo gli unici al mondo, pero già che ci siamo, a noi non è venuto mai in mente di imporre le nostre idee da qualche parte . Nessun paese può lamentarsi di avere subito un attacco serio dalla nostra autoproclamatasi “gloriosa” armata.  Attacchi, danni e abusi, li abbiamo sempre commessi contro noi stessi, siamo noi i nostri stessi dittatori e torturatori.  Che bravi anfitrioni.
Non abbiamo una Guantanamo, anzi, siamo uno dei paesi al mondo che ha accolto più rifugiati e i comportamenti xenofobi non sono nel novero dei nostri difetti.
Qualunque turista è il benvenuto. Ricordo a Parigi di avere incontrato un canadese che viaggiava con la sua bandiera per non essere preso per uno statunitense.  Qui  vogliamo  bene a tutti basta che non siano ecuadoriani.  Voi stranieri potete recarvi  in qualsiasi agenzia di viaggio e scegliere tranquillamente tra le centinaia di proposte che vi offriamo. A prezzi buoni.
Comunque, alcuni anni fa a New York qualcuno mi chiese se avevamo la tv e, caso mai la notizia non sia arrivata a tutto il mondo, sì,  abbiamo tv, internet, strade asfaltate, manifestazioni a favore dei matrimoni omosessuali, elettricità, macchine a benzina, deficit fiscale, microonde, vaccini, telefonini e una sorprendente varietà di liquori e allucinogeni naturali per  tutti i gusti. E  abbiamo dei posti che non ci sono da nessun’altra parte al mondo, come le isole Galapagos, il vulcano Cotopaxi, la laguna del Cuyabeno e due giganteschi buchi che sono la prova di che abbiamo tentato costruire una metropolitana a Quito.
Da noi il turismo sessuale non è una pandemia. Ci sono però vari casi turismo "amoroso": è usuale avvistare copie di ragazze bianche come un formaggio primo sale e bionde come il padre del nemico di Harry Potter e, onestamente, non molto belle, romanticamente accompagnate da scuri ed esotici rappresentanti del nostro paese. E vi assicuro che un pò di affetto, per quanto possibile sincero, non mancherà a nessuna di loro. E la velocità con cui impariamo a dire “ti amo” in qualsiasi lingua meriterebbe un Nobel.
Venite in Ecuador signori turisti e mettete in atto, semplicemente, le stesse precauzioni consigliate nei paesi occidentali (la nostra percentuale di violenza non supera quella della maggioranza dei paesi al mondo), solo una cosa un più, non crediate neanche per un secondo che le strisce pedonali lungo le strade significhino qualcosa. Gli ecuadoriani al volante non rispettano ne i pedoni ne tanto meno il codice stradale.
Penso sia tutto.
Godetevi la vostra vacanza.



ALL YOU NEED IS ECUADOR (italiano) ALL YOU NEED IS ECUADOR (italiano) Reviewed by S O S on 16:16 Rating: 5

No hay comentarios:

Nota: solo los miembros de este blog pueden publicar comentarios.

Popular Posts

Con la tecnología de Blogger.